Grassi saturi e insaturi, la differenza

I Media divulgano spesso informazioni errate riguardo la funzione dei grassi.

Vengono spesso discriminati a priori,  senza invece specificare quali sono i grassi “buoni” per il nostro organismo e quali no. 

I grassi hanno senza dubbio alcuno, una funzione molto importante per il nostro corpo, molte vitamine ad esempio, sono liposolubili, e di conseguenza possono essere assimilate dal corpo solo tramite i grassi.

Ovviamente bisogna ben distinguere che tipo di grassi una persona assume. 

Quando iniziamo a fare una dieta, ci imbattiamo sempre nei termini “grassi saturi” e “grassi insaturi“, ed e’ proprio qui che bisogna fare molta attenzione e informarsi su cosa ci fa bene.

I grassi saturi ad esempio, sono piuttosto malsani, mentre i grassi insaturi sono vitali per il nostro corpo!! Cosi’ come l’olio, non tutti i tipi di olio fanno bene, anzi. 

Ma qual’e’ la vera differenza tra questi due tipi di grassi? 

I grassi saturi

Li troviamo in tutti gli alimenti di origine animale come il burro, latticini, carne e salumi.

Li troviamo pero’ anche in una parte di alimenti vegetali come ad esempio l’olio di cocco, che troviamo spesso nei prodotti di pasticceria, e/o  dolciumi in generale. 

I “piatti” pronti, i cibi da Fast Food, sono ricchi di grassi saturi. E poiché  non sono cosi’ facili da digerire, i grassi saturi, se vengono assunti in grandi quantità,  non sono assolutamente salutari per il nostro corpo. 

Anzi, questi tipi di grassi rallentano il metabolismo, oltre ad aumentare a lungo andare il colesterolo. Il colesterolo alto, ha spesso come conseguenza l’insorgenza di malattie cardiovascolari= rischio infarto!!

Anche alcune malattie reumatiche sono causate dall’assunzione di troppi grassi saturi, ed e’ proprio per questo motivo che il consumo giornaliero di questi, dovrebbe ricoprire solo un terzo della nostra alimentazione. 

I grassi insaturi

I grassi insaturi si distinguono tra monoinsaturi e polinsaturi.

I grassi monoinsaturi sono in grado di abbassare i livelli di colesterolo (LDL) nel sangue, ed aumentare il colesterolo buono (HDL) .

I grassi monoinsaturi li troviamo nell’olio d’oliva e di colza, cosi come in alcuni alimenti di origine vegetale come avocado, olive e noci.

I grassi polinsaturi sono altrettanto importanti per l’uomo, poiché il nostro organismo non e’ in grado di produrli da solo.

Per la struttura cellulare ad esempio, e’ molto importante l’assunzione di acido linoleico, anche qui si distinguono gli Omega 3 dagli Omega 6, che sono in grado di ridurre le infiammazioni e le malattie reumatiche.

Questi ultimi ( Omega3 e Omega 6) li troviamo ad esempio nel salmone, aringa, sgombro, e tonno, cosi come nell’olio di soia, e olio di girasole.

Come nella vita di tutti i giorni pero’, vale sempre il detto che :” E’ la quantità che fa il veleno”!!

Per cui, e’ comunque giusto sapere che, entrambi i grassi sopra elencati, vanno sempre consumati con moderazione

 

Unisciti al nostro gruppo Facebook e rimettiamoci in forma,  oppure collegati al nostro gruppo Telegram    per condividere la tua esperienza con altre ragazze/i. Puoi anche seguirci sul nostro canale Youtube

Leave a reply