Perché scegliere i prodotti integrali? Adesso Te lo spiego!

I prodotti integrali sono importanti e preziosi fonti di fibre. Regolano l’attività intestinale, saziano, aiutano la digestione e prevengono le malattie intestinali. Forniscono molte vitamine del gruppo B, minerali come magnesio, ferro, selenio e zinco e sono ricchi di carboidrati complessi.

I veri prodotti integrali sono fatti dall’intero chicco di grano. Non viene scartato nulla, al contrario, vengono utilizzati i germi, i gusci, e l’endosperma (La parte interna del chicco) sia che si tratti di grano duro, segale o farro. Mentre nella produzione di farina bianca, vengono eliminati sia il germe che il guscio, per cui, perde a livello di sostanze nutritive e di fibre, rispetto al grano usato per intero.

Entrambi i tipi di farina contengono molti carboidrati, e su questo siamo d’accordo tutti. Tuttavia, la farina bianca contiene principalmente carboidrati detti a catena corta, che vengono rapidamente scomposti in zuccheri ed entrano più velocemente nel sangue. Le cosiddette “calorie vuote”. Il grano intero (usato come detto per i prodotti integrali), invece, è costituito da carboidrati detti a catena lunga. Questi vengono elaborati più lentamente nello stomaco e nell’intestino, per cui il livello di zucchero nel sangue non aumenta così velocemente. Di conseguenza, viene rilasciata meno insulina ed il senso di sazietà dura più a lungo.

A livello di punti, non c’è quasi mai differenza, la pasta ad esempio, sia quella integrale che quella normale, ha 1 punto ogni 10 grammi pesata a crudo. Ma come abbiamo già detto, è il livello di sazietà che cambia, e vi sembra poco? Già questo, per noi che siamo a dieta è un aspetto da non sottovalutare!!

COME POSSIAMO RICONOSCERE I VERI PRODOTTI INTEGRALI?

Non tutto ciò che assomiglia alla farina integrale è davvero integrale!! Il colore da solo è poco significativo, in quanto spesso, additivi di colore scuro come lo sciroppo di malto, vengono mescolati all’interno per ottenere il ben noto “pane nero”.

Sono prodotti integrali se:

se è dichiarato come tale, verrebbe da dire…si, è in parte vero ma, leggere l’elenco degli ingredienti è utile nonché necessario:

se la farina integrale viene citata per prima, allora è inclusa in gran parte nel prodotto. Un vero pane integrale deve contenere almeno il 90% di farina integrale!

Facciamo anche il test del pollice: l’impasto del pane deve apparire otticamente succoso, e se lo premiamo con un dito, deve ritornare subito ad avere lo stesso volume. Al contrario, il pane fatto con farina bianca resta schiacciato quando viene premuto. Altra cosa, la crosta dovrebbe essere marrone,quasi grigiastro, e non marrone rossiccio.

Attenzione : di tanto in tanto i prodotti di farina bianca non sono un problema, in quanto non sono necessariamente malsani. Solo che, i prodotti integrali, alla lunga sono l’alternativa più adatta. Nonostante questo, è doveroso dire che, anche i prodotti integrali possono avere degli svantaggi. Troppe fibre nell’intestino, a volte, possono creare ritenzione e gonfiore, e la conseguenza potrebbe essere costipazione e crampi addominali. È consigliabile per questo, e soprattutto in questi casi, bere molta acqua .

Detto questo concludo dicendo che, è ovviamente anche questione di gusti, c’è a chi i prodotti integrali proprio non piacciono. A mio avviso però, sarebbe cosa buona e giusta dargli almeno una possibilità…È una sensazione così bella quando sei sazia, e non solo, e’ ancora piu bello quando lo sei per più ore!! Invece di aver subito fame nonostante hai appena mangiato un bel piatto di pasta o un panino.

Si rischia così di cadere in un circolo vizioso fatto di frustrazione e sensi di colpa: non sei sazio, hai ancora o dinuovo fame, quindi ovviamente mangi, risultato : siccome avevi comunque appena mangiato, ti senti in colpa per aver ceduto e sgarrato!!! Questo porta il più delle volte a mollare, pensando (sbagliando) che tanto oramai tutto è perduto, che non ce la faremo mai..bla-bla-bla…e tanti altri pensieri negativi che non portano comunque a nulla.

Io vi consiglio invece di imparare a fare una selezione di ciò che mangiate, proprio per evitare tutto ciò. Non digiunate per ore o addirittura per giorni, pensando che meno mangiate e più dimagrite, perché non è così ve lo assicuro!! Così bloccate solo il metabolismo.

E appena ricomincerete a mangiare in modo normale, (perché sarà così), non potete digiunare a vita..appena introdurrete dinuovo qualcosa nello stomaco, siccome il corpo è andato in riserva a causa del digiuno, come “difesa e precauzione” assimilera’ tutto e con gli interessi!!! Quindi chi ve lo fa fare di privarvi di uno dei piaceri della vita : il cibo!!! Piuttosto scegliete bene cosa mangiare, prediligete alimenti che vi saziano più a lungo nonostante abbiano gli stessi punti di altri che magari vi piacciono di più. Tipo come dicevo prima, sarebbe più saggio preferire la pasta integrale a quella normale. Hanno in comune lo stesso punteggio, ma almeno sarò sazia più a lungo!!! Voi che ne dite?

Unisciti al nostro gruppo Facebook e rimettiamoci in forma per l’estate

Leave a reply